Gruppo Faccioni

Il campo scuola dei Faccioni

28 agosto 2007 by Boch

Ilarità diffusa
Arbeit macht frei” ossia “Il lavoro rende liberi”.

Era l’inquietante motto (apposto un tempo all’ingresso dei campi di concentramento nazisti) che lo scorso week-end ha accolto turisti ed escursionisti di passaggio per il rifugio di Cà di Sopra, a mezzora di cammino dalla diga di Ridracoli.

La frase è stata scelta dal nostro Gran Maestro del Nucleo Storico del Gruppo Faccioni Andrew come leit-motiv del mio addio al celibato.
Forse perché il matrimonio per qualcuno è un lager?
Perché tuffandoci nel lavoro possiamo evadere dall’ingombrante presenza della consorte?
O forse per pungere nel vivo un filo-israeliano come me?
Non ci è stato dato di saperlo.

In ogni caso la due giorni in mezzo alla natura ha avuto più i connotati del campo-scuola parrocchiali che del lager.
Camminate nei boschi, scherzi tra amici, musica, bevute e tanti giochini per conoscersi meglio e rinsaldare l’amicizia tra i faccioni.

Sembrava proprio un tuffo nel passato, un ritorno agli anni spensierati della parrocchia. L’unica differenza da allora è stata nell’assenza delle donne, dato che il gentil sesso era presente solo in forma simbolica sotto forma di surrogato gonfiabile.
Una figura che ha suscitato ilarità e sgomento nelle famigliole di passaggio per il pranzo della domenica :P

Sono stati comunque due giorni da incorniciare. Due giorni per i quali tutti i faccioni (in special modo gli organizzatori) e lo staff di Cà di Sopra capitanato da Daniela B.P. si meritano un GRAZIE davvero speciale!! :D

Una sera come tante :)

P.S.
Menzione d’onore per Turro che, unico non faccione del gruppo, ha partecipato attivamente a questo addio al celibato alternativo ;)

P.P.S.
Il set di foto scattate da me con il cellulare è disponibile a questo indirizzo.
Non appena possibile sarà integrato con le foto scattate dal faccione Toki :)

Etichettato come Amicizia, us bè, us magna | 8 chiacchiere »

Fotine estive

24 agosto 2007 by Boch



Rugia si cimenta in un tipico gesto
di apprezzamento nei confronti
dell’universo femminile…

Segnalo ai faccioni in ascolto che, dopo lunga attesa, ho aggiunto su Flickr qualche foto che ci riguarda :)

Non sono molte, e per di più sono state scattate quasi tutte col cellulare, ma potete vederle nel consueto pool dei Faccioni o cercando direttamente nel mio account le foto con tag Faccioni ;)

Colgo l’occasione poi per invitarvi ad aggiungere foto a vostra volta, o direttamente su Flickr (come già fanno Brigo e Toki) o mandandole al sottoscritto.

Confido inoltre che domani qualcuno si presenti a Ridracoli armato di macchina fotografica per immortalare il mio bucolico addio al celibato, tra damigiane, verdi montagne e rumorosi cinghiali… :P

E per finire una notizia sconvolgente in arrivo dalla carta stampata. Sembra che a Viareggio, terra natia del faccione Gibus, sia in corso una insana crociata contro la BSEBSA… poco male, vorrà dire che ne verranno di più in Romagna!!

Il segreto del turismo romagnolo

Etichettato come Amicizia | nessun commento »

Lavori in corso a Cà di Sopra

13 agosto 2007 by Gaba

Sono cominciati i lavori di ristrutturazione urgente del Rifugio Cà di Sopra a Ridracoli, in vista dell’arrivo dei Faccioni per festeggiare il CICCI. Come si vede dalla planimetria, oltre al consolidamento sismico ondulatorio (causato dai rotti e dalle scurecce) saranno riviste le funzioni e gli spazi. Al piano terra il bar, banale e di scarsa portata, vedrà l’installazione di damigiane appese al soffitto, con le cannelle che si potranno infilare direttamente in gola, in vena o per qualcuno in.. Questo settore sarà il regno di Daniela, Bocca P…
A fianco, senza tavoli, i faccioni riversi sul pavimento che dicono delle gran cazzate. Il pavimento sarà tappezzato di pelo di passera, così finalmente i faccioni potranno toccarlo. Sulla porta d’ingresso uno sgabello sul quale Cicci potrà rigettare con comodità, mentre saluta chi entra con un cordiale “salve, come va? Buonasera!”.
Al piano di sopra un autentico stravolgimento: mentre il cesso sarà sempre occupato da Gaba che produce gas metano e biomasse, a Cicci un letto a castello nell’angolo a sinistra; sopra Brigo che scureccia, allunga le mani e strappa ciò che afferra! A fianco Eighez e Cisko fanno a turni: chi russa, chi rotta, chi mette la musichetta del gatto castrato di gaba, chi canta Max Gazzè, di continuo per tutta la notte. Infine gli altri due letti, sul quale gli altri faccioni si alterneranno per affettuosità di rito al festeggiato: sodomie con tronchi di castagno (con i ricci e tutto), sesso sfrenato con Teresa, gabbane a volontà.
Manca poco ed i lavori fremono!

N.d.R. clicca sull’immagine due volte per ingrandirla 

cadisopra.gif

Etichettato come Amicizia, ritrovi | 3 chiacchiere »

concorso Vinci Cicci

9 agosto 2007 by Gaba

333.JPG

Dalla valle e per le fronde
saliremo con le gronde
per la fronte e sulle spalle
col sudore fra le PALLE.
Una volta giunti sopra
ca’ votata alla gran opra,
d’er Monnezza festeggiare
fra gli auguri e i va a TROMBARE,
alzeremo di misura,
che a due botti si dà stura,
verso il cielo i gran bicchieri
ricchi, pieni eppiù sinceri,
sopra il ciglio della diga
senza pena e senza FADIGA [?];
tanto che sarà stupita,
dalla gioia in su rapita,
quel bel lume solitario
che dà lustro al planetario,
quella benedetta luna
che a concilio poi raduna,
come dolci pecorelle
gli astri ataviche sorelle.
Come rami in un gran fascio
che non cedono allo sfascio,
come i lacci della rete
e più beva chi ha più sete,
noi saremo uniti tutti,
e si farà gara di RUTTI.
Fino al giorno dopo ancora,
fin che il sole non divora
festa e grida al suo tramonto
un altro giro all’austro conto.
L’eco di questa serata
come fiaba che è narrata,
sulla sponda del lettino
dal papà al suo bambino,
troverà sempre una voce
come un fiume la sua foce,
in quel gran mar che è la memoria
dell’umana nostra storia.
Aspettiamo l’adiposo
cicci fresco nostro sposo,
con la lampada e con l’olio
tutti su lo stesso scoglio,
e ballando ebbri alfine
fra le chiacchiere e le mine,
si vedrà il primo del nove
chi si sposa e chi è ormai altrove.

N.d.R. Questo post nasce dalla tenzone lanciata da Beppe QUI 

Etichettato come Amicizia | nessun commento »